lunedì 14 febbraio 2011

Domenica 20 febbraio: Riomaggiore - Portovenere

Parte del percorso si svolge sull’Alta Via delle Cinque Terre che collega Levanto a Portovenere. Lo sviluppo agevole del tracciato ha consentito per secoli il traffico di merci che dall’interno raggiungevano la costa e viceversa, servendo da collegamento alle varie “Vie del Sale” che raggiungevano queste zone, soprattutto dal nostro Oltrepò. L’ itinerario parte nei pressi della stazione di Riomaggiore, il paese più orientale ed antico delle Cinque Terre, e si sviluppa lungo la via principale ricavata coprendo il torrente Rivus Maior (torrente che ha dato il nome al paese), tra variopinte case addossate le une alle altre. Prima tappa è il Santuario della Madonna di Montenero (m.341 - ore 0,45), dove si giunge dopo aver percorso ripidi terrazzamenti, ora abbandonati, ricoperti da folta macchia mediterranea. La veduta che si gode sulle Cinque Terre fino a Punta Mesco è magnifica: il sentiero viaggia in costa e raggiunge in pochi minuti la località Lemmen e poi il Colle del Telegrafo (m. 516 - 1,00/1,45). Ora la salita si può considerare terminata (troveremo ancora pochi saliscendi), il percorso diventa quasi pianeggiante fino al grazioso paesino di Campiglia (m. 400 - ore 2,00/3,45): mozzafiato è il panorama sul golfo di La Spezia e sulle Alpi Appuane. Percorso un breve tratto di asfalto, inizia il sentiero in alcuni punti un poco esposto e roccioso (nulla di particolarmente pericoloso , basta prestare attenzione) che conduce a Sella di Derbi (m 220 - ore 1,15/5,00). Si prosegue per un breve tratto su strada asfaltata e quindi su sentiero quasi pianeggiante che ci accompagna verso l’estremità del promontorio, piegando poi decisamente verso il golfo e scendere i ripidi gradoni fino a raggiungere l’incantevole paese di Portovenere (1,00/6,00), non prima di aver ammirato le straordinarie vedute sulle isole Palmaria, Tino e Tinetto.
Costeggiamo l’imponente castello fortificato dal 1161 e completato poi nel XIV secolo: di fronte possiamo ammirare la famosa chiesa romanica di San Pietro e di nuovo il panoramico golfo con le isole.
L’arrivo è all’inizio del borgo marinaro, in prossimità del piccolo porticciolo: nei pressi troviamo l’autopulman che ci riaccompagna a casa.

Ritrovo: ore 6,00 presso la nostra sede lato Via Kennedy
Partenza: ore 6,05
Trasferimento: autopullman
Inizio itinerario: Riomaggiore
Sviluppo: Riomaggiore - Santuario della Madonna di Montenero - Colle del Telegrafo - Campiglia Sella di Derbi - Portovenere
Segnavia: sentiero n° 3 bianco / rosso
Tempo di percorrenza: ore 6
Difficoltà: E
Lunghezza: km 12,5 Dislivello: 500 mt
Pranzo: al sacco 

Fonte: Gruppo micologico vogherese

2 commenti:

claudia montenegro ha detto...

un abbraccio Roberto,
Gesù benedica te,
ciao

Roberto ha detto...

Grazie, anche a te!

Quanto monotona sarebbe la faccia della terra senza le montagne.

Immanuel Kant

Lettori fissi

Di tutte le cose che la saggezza procura per ottenere un'esistenza felice, la più grande è l'amicizia.

Epicuro

Archivio blog